Zerocalcare disegna una T-shirt per gli “sfascioni” di Progetto Quasi

Progetto Quasi_Sofia

Zerocalcare disegna una T-shirt per gli “sfascioni” di Progetto Quasi

Adottereste mai un “mostro”? Un animale disabile, gravemente malato o terminale?

C’è chi lo fa dal 2009 grazie a Progetto Quasi, associazione che si prende cura di animali speciali. Quelli che le volontarie chiamano sfascioni, relitti, rottami e che oggi diventano vere e proprie star grazie a Zerocalcare e alla T-shirt disegnata apposta per loro, disponibile sulla nostra piattaforma.

Tutto nasce con l’hashtag #Mangiarebiscotto, lanciato sulla pagina Facebook di Progetto Quasi e divenuto virale nel giro di pochissimo tempo. L’iniziativa ha smosso personaggi dello spettacolo, illustratori e fumettisti che hanno dato il loro contributo per raccogliere fondi necessari al recupero e alla cura di cani e gatti in condizioni di disagio.
Inaspettatamente le volontarie hanno visto arrivare, tra gli altri, il magnifico contributo del fumettista Zerocalcare: un “catorcio” a quattro zampe con le sembianze di Sloth, personaggio del film cult per le generazioni degli anni ottanta The Goonies, tradotto dallo slang americano come “sfigati”.
Perdenti di successo, come i cani e i gatti recuperati dalle volontarie dell’associazione.
E come Quasi, la cagnolina con una triste storia di abbandono e maltrattamenti alle spalle seguita da un bel lieto fine, che ha dato inizio tutto.

«La gente mi diceva: “Sembra quasi un cammello”. Oppure: “quasi un maiale”. A qualcuno ricordava “quasi un diavolo della Tasmania”, ad altri “quasi una iena o un cinghiale”» – ma come dice Fabiana Rosa, fondatrice dell’associazione –  «Quasi è una cagnolina speciale, affetta da una malformazione genetica chiamata sindrome del cane babbuino a spina corta».

La sua storia ha dato linfa alle volontarie che non hanno più smesso di recuperare, prendersi cura e far adottare cani abbandonati, maltrattati, disabili o terminali. Insomma, di dar loro una seconda chance.
Il messaggio è chiaro: indossando Super Sloth disegnato da Zerocalcare sarà possibile sostenere gli sforzi delle volontarie di Progetto Quasi.
E realizzare il sogno di tanti ultimi, ma unici.

Illustrazione è disponibile su T-shirt in diverse taglie, colori e modelli ma anche su tazze e taccuini.