Riparte il futuro: da quattro anni in prima linea contro la corruzione

Riparte il futuro_In caso di corruzione_jacopo

Riparte il futuro: da quattro anni in prima linea contro la corruzione

Riparte il futuro ha acceso i motori mercoledì 16 gennaio 2013. Destinazione: il futuro senza corruzione.

La corruzione non è solo malcostume, brutta abitudine radicata nel sangue della gente, a cui ci siamo rassegnati. La corruzione mette le mani nelle nostre tasche, ed è tra le cause peggiori dei problemi che ci affliggono, dalla disoccupazione alle morti sul lavoro, dall’inefficienza dei servizi all’aumento delle tasse. In particolare allontana gli investitori stranieri che non si fidano a mettere a rischio il proprio capitale in un sistema-paese incapace di garantire una reale certezza del diritto. A farne le spese sono soprattutto i giovani, che non trovano lavoro nel circa 40% dei casi (dati Istat).

Abbiamo deciso di affrontare la sfida e sfruttare la potenza del web per sensibilizzare tutti gli italiani.

Cercando di supportare ogni messaggio con dati e ricerche, Riparte il futuro ha raccolto circa 60.000 firme in soli sette giorni dal lancio con una media di una firma ogni 10 secondi giorno e notte! Da allora questo numero non ha mai smesso di crescere: oggi il contatore segna 1.149.714 firme.

Riparte il futuro_stop corruption Chiara

Sono passati quattro anni e insieme abbiamo contribuito a rendere più trasparenti le candidature elettorali, abbiamo ottenuto la modifica della legge sul voto di scambio politico-mafioso, l’abolizione del vitalizio agli ex-parlamentari condannati, l’introduzione degli ecoreati nel codice penale e la legge sul FOIA per l’accesso ai dati della Pubblica amministrazione.
La nostra battaglia è appena iniziata.

Così il Team di Riparte il Futuro racconta la propria storia e la propria mission.

Quella di Riparte il Futuro è una comunità digitale apartitica di oltre 1 milione di persone che cerca di sconfiggere la corruzione promuovendo la trasparenza e la certezza del diritto. Per prendere parte a questa ambiziosa campagna digitale contro la corruzione in Italia, è possibile contribuire attraverso l’acquisto di T-shirt, tazze, taccuini, shopper e felpe con le illustrazioni di Elia Colombo, gli aforismi di Giuseppe Fava e molte altre grafiche dissacranti, pronte a rompere il silenzio in caso di corruzione e illegalità.
Tutte le T-shirt e i gadget di Riparte il futuro, li trovi qui.